La riflessione sul legame profondo che ci unisce all’ambiente che ci ospita è più che mai attuale e difficile. Coerentemente all’ordinanza del Ministro degli Interni anche la Giornata Internazionale del Perdono viene rimandata.

Desideriamo ringraziare di cuore i tantissimi che si sono iscritti, i relatori, i volontari, l’Assessorato alle Politiche del Verde di Roma Capitale, il Ministero per i Beni e le Attività culturali, l’Associazione Nazionale Architettura Biologica, che hanno patrocinato l’evento, l’Origens UNESCO Global Geopark e la Fondazione Navdanya International di Vandana Shiva, in attesa del conferimento ufficiale di Ambasciatori del Perdono, e tutti coloro che hanno condiviso e sostenuto questo progetto.

Stiamo lavorando per trovare una nuova data da potervi comunicare al più presto. Nel frattempo rimarremo in contatto con iniziative, per ora virtuali, che ci possano tenere uniti e aggiornati fino al nuovo appuntamento.

Ci stringiamo a tutti voi, ai tanti operatori del nostro sistema sanitario, cui va un sentito ringraziamento per lo sforzo incredibile che stanno compiendo, e alle persone più fragili.

E’ tempo di sosta, di riflessione, per ripensare al nostro mondo con rinnovate energie e consapevolezze, con un senso di unione ancora più chiaro e profondo.

Leave a comment