Ecco la squadra al lavoro per le esperienze in cui vera maestra è la Natura, coi suoi insegnamenti ed i suoi doni, che ci accompagneranno in questo anno.

Tanti i progetti e le sinergie in cantiere, per esplorare la stretta connessione tra il nostro ambiente interiore e l’ambiente esterno, prendendoci cura di quello naturale partendo proprio da noi stessi.

Facciamo le presentazioni! 🙂

Rosita Menghi

Guida ambientale professionale, ha accompagnato per vent’anni gruppi di persone in lungo e in largo per il mondo, a piedi e in bicicletta. E ora beneficiamo della sua esperienza e professionalità, che unisce anche i progetti educativi a quelli in Natura. E’ ricercatrice del Filo d’Oro e Master del Perdono.

Manuela Zavan

Negli anni ha approfondito diverse discipline di consapevolezza corporea, che ha integrato nelle pratiche del My Life Design®. I boschi sono la sua casa e la sua ricarica energetica naturale. Collaboratrice storica di Daniel Lumera, è tutor del Filo d’Oro, della International School of Forgiveness e di My Life Design Academy.

Serena Porciani

Già formatrice de La Cura della Natura, dove ha unito il grande amore per l’ambiente naturale alla lunga esperienza nel My Life Design®, di cui è garante, e che pratica da oltre 15 anni con Daniel Lumera. E’ tutor del Filo d’Oro, della International School of Forgiveness e di My Life Design Academy.

Last but not least, una menzione speciale a Gonzalo Rivas, l’ideatore del My Life Design Natural Heritage, che ha definito insieme a Daniel Lumera. Geologo, collabora con il Geopark UNESCO Origens, nei pirenei spagnoli e ha strutturato i primi progetti ambientali che hanno ispirato la Giornata Internazionale del Perdono Natural Heritage, nel 2020.

Grazie a ciascuno di loro e ai tantissimi volontari attivi in tutta Itaia e Spagna!

“Esiste un legame indissolubile tra ambiente esterno e ambiente interno, ciò che esiste fuori è prodotto di ciò che abbiamo dentro, della nostra intimità, delle nostre credenze. Una risposta costruttiva alle sfide ecologiche è possibile partendo dal nostro senso di identità, dalla consapevolezza di noi stessi.”

Daniel Lumera

Leave a comment